MARTIN S. SCHWARTZ (BUZZY)


Martin S. SchwartzMartin S. Schwartz, conosciuto anche come Buzzy, è stato un formidabile day-trader del mercato azionario, preso da esempio da tutti gli aspiranti trader. Nel suo primo anno di attività come trader guadagnò ben 600.000 dollari. Cifra che raddoppiò l’anno successivo. Schwartz viene spesso citato per la sua capacità di guadagnare fino a diversi milioni di dollari in una sola giornata. Così come per la sua frenetica attività di trading che lo portò addirittura a logorarsi la salute, fino al punto da doversi ritirare dall’attività nella sua casa in Florida.

Martin Schwartz studiò al Amherst College e in seguito alla Columbia University (1970). Dopo un breve periodo nei Marines, iniziò a lavorare come un analista finanziario per E.F. Hutton. Una volta messo da parte 100.000 dollari, si licenziò e iniziò come trader indipendente nell’American Stock Exchange (AMEX). Divenne un imbattibile trader su opzioni, futures e azioni. Dopo 12 mesi di trading riuscì a guadagnare 600.000 dollari, cifra che l’anno successivo raddoppiò.

I suoi ritmi di trading erano molto frenetici, apriva posizioni che venivano tenute in essere per pochissimo tempo; questa sua tecnica gli valse il soprannome di day-trader (siamo alla fine degli anni ’70, quando ancora non esisteva ne internet ne tantomeno strumenti per fare day-trading come ai giorni nostri).

Nel 1984 partecipò al Campionato USA di Trading, organizzato dall’università di Standford, vincendolo e sorprendendo un gran numero di persone. Il suo modello di day-trader sembrava funzionare e molti trader professionisti, oltre che dilettanti, iniziarono ad adottarlo.

Raggiunse la fama anche grazie alla sua autobiografia Pit Bull: Lessons from Wall Street’s Champion Day Trader, divenuta un best-seller.

COMMODITIES TRADER © RIPRODUZIONE RISERVATA