Silicio

silicio

Il silicio è presente nel sole e nelle stelle e rappresenta uno dei componenti principali di una classe di meteoriti note come aeroliti. Costituisce il 25,7% della crosta terrestre in peso ed è il secondo elemento più abbondante, inferiore solo all’ossigeno.

Si trova in gran parte, come ossidi di silicio e come sabbia (silice), quarzo, cristallo di roccia, ametista, agata, selce, diaspro e opale. Ma si trova anche in minerali come l’amianto, il feldspato, l’argilla e la mica.

Il silicio elementare puro presentava in tempi passati interesse soltanto scientifico, mentre attualmente esiste una notevole richiesta di silicio purissimo da parte dell’industria elettronica, che lo utilizza per le sue proprietà di semiconduttore.

Questo metallo è un componente del vetro, delle ceramiche, dei mattoni, del cemento e di alcuni acciai.

La produzione avviene tramite il riscaldamento di silice ad elevato grado di purezza, in forni elettrici a temperature superiori ai 1900°C, usando elettrodi di carbonio. Il silicio prodotto tramite questo processo viene chiamato di grado metallurgico (MGS) o silicio metallico ed è puro al 98%. Per raggiungere gradi di purezza superiori necessari, ad esempio, per realizzare i semiconduttori, è necessario praticare un ulteriore purificazione.

AB4TRADE © RIPRODUZIONE RISERVATA