Piombo

piombo

Il piombo è un metallo brillante, colore bianco-bluastro. È molto morbido, altamente malleabile, duttile e un cattivo conduttore di energia elettrica. È molto resistente alla corrosione, ma si ossida e annerisce se esposto all’aria.

Questo metallo fu scoperto nell’antichità (veniva usato anche nell’antico Egitto) poiché i suoi minerali sono diffusi ed è facile fonderli. Ad oggi si suppone che derivi dal decadimento dell’uranio 238.

 Il piombo allo stato grezzo è molto raro e più comunemente si trova con lo zinco, l’argento e soprattutto con il rame. Il minerale che contiene più piombo (circa l’87%) è la galena (vedi foto) oltre a cerussite e anglesite.

Il piombo tetraetile (PbEt4) è ancora usato in alcuni tipi di benzina, ma è progressivamente in disuso per motivi ambientali. Esistono ancora tubature in piombo che portano le insegne degli imperatori romani, utilizzate come canali di scolo delle terme.

Questo metallo e tutti i suoi composti sono nocivi per la salute dell’uomo e, per quanto riguarda l’inquinamento, riguarda soprattutto l’aria.

AB4TRADE © RIPRODUZIONE RISERVATA