Tag Archives: argento

Il drammatico crollo dell’argento del 1893

Il drammatico crollo dell'argento del 1893

Correva l’anno 1880 in Colorado (Stati Uniti) e l’argento era diventato il re di tutti gli investimenti e il simbolo principale della ricchezza. Venivano costruite enormi fortune dall’estrazione mineraria, dal settore ferroviario e bancario. L’euforia di arricchirsi rapidamente era così grande che spesso gli investimenti erano destinati ad attività stravaganti e inutili. Questi eccessi e la crescente speculazione, portarono dopo pochi anni alla grave depressione del 1890.

LA SCALATA DEGLI HUNT AL MERCATO DELL’ARGENTO

fratelli huntNegli anni Settanta l’economia degli Stati Uniti era caratterizzata, come in Europa, da un crescente tasso di inflazione. La famiglia Hunt, una tra le più ricche famiglie del Texas, decise di cautelarsi dalla prospettata svalutazione del dollaro. Poichè le leggi statunitensi proibivano il possesso dell’oro, i fratelli William Herbert e Nelson Bunker Hunt puntarono sull’argento rastrellando lentamente il metallo messo in vendita. Nel 1973 il prezzo dell’argento era di 1,5 dollari l’oncia.

Argento

argento

È il metallo con la maggiore conducibilità elettrica (superiore a quella del rame) e con la maggiore conducibilità termica. In natura si trova sia allo stato nativo che combinato in composti come il cloro, l’arsenico, lo zolfo e l’antimonio. La quantità di argento disponibile sulla crosta terrestre è di 0,0800 ppm (g/ton), superiore di 20 volte quella dell’oro che è di 0,0040 ppm (g/ton).  Come l’oro, è commerciato in once-troy, nelle forme di lingotti dal peso variabile da 450 a 1250 once-troy, con un grado di purezza minimo del 99.9%.